GIORNATA MONDIALE DEI POVERI

15 novembre 2020        “Tendi la tua mano al povero” (cfr Sir 7,32)
DAL MESSAGGIO DI PAPA FRANCESCO
“La povertà assume sempre volti diversi, che richiedono attenzione ad ogni condizione particolare: in ognuna di queste possiamo incontrare il Signore Gesù, che ha rivelato di essere presente nei suoi fratelli più deboli (cfr Mt 25,40)…Il costante riferimento a Dio, tuttavia, non distoglie dal guardare all’uomo concreto, al contrario, le due cose sono strettamente connesse. Lo dimostra chiaramente il brano da cui è tratto il titolo di questo Messaggio (Sir 7,29-36). La preghiera a Dio e la solidarietà con i poveri e i sofferenti sono inseparabili. Per celebrare un culto che sia gradito al Signore, è necessario riconoscere che ogni persona, anche quella più indigente e disprezzata, porta impressa in sé l’immagine di Dio. Da tale attenzione deriva il dono della benedizione divina, attirata dalla generosità praticata nei confronti del povero. Pertanto, il tempo da dedicare alla preghiera non può mai diventare un alibi per trascurare il prossimo in difficoltà. È vero il contrario: la benedizione del Signore scende su di noi e la preghiera raggiunge il suo scopo quando sono accompagnate dal servizio ai poveri…. E per essere di sostegno ai poveri è fondamentale vivere la povertà evangelica in prima persona. Non possiamo sentirci “a posto” quando un membro della famiglia umana è relegato nelle retrovie e diventa un’ombra. Il grido silenzioso dei tanti poveri deve trovare il popolo di Dio in prima linea, sempre e dovunque, per dare loro voce, per difenderli e solidarizzare con essi davanti a tanta ipocrisia e tante promesse disattese, e per invitarli a partecipare alla vita della comunità… Questo momento che stiamo vivendo ha messo in crisi tante certezze. Ci sentiamo più poveri e più deboli perché abbiamo sperimentato il senso del limite e la restrizione della libertà….Questo è un tempo favorevole per sentire nuovamente che abbiamo bisogno gli uni degli altri, che abbiamo una responsabilità verso gli altri e verso il mondo… E la preghiera trasformi la mano tesa in un abbraccio di condivisione e di fraternità ritrovata.”                          Francesco
 
Un Emporio Solidale anche in Borgo Venezia
Dal 1 gennaio 2021 sarà operativo anche in Borgo Venezia, in via Paride da Cerea, un emporio solidale per aiutare tante famiglie in difficoltà residenti nel territorio delle nostre parrocchie (S. Marco ev., S. Giuseppe FM, Santa Croce, San Pio X, B.V.M. Addolorata, S. Pancrazio al Porto e San Felice). L’inaugurazione sarà fatta nei prossimi giorni dal sindaco di Verona Federico Sboarina e dal nostro Vescovo Giuseppe Zenti, insieme alla Caritas Diocesana.
Che cos’è l’emporio solidale?
È un progetto di rete che prevede un servizio di raccolta e distribuzione di generi alimentari, coordinato e gratuito. Organizzato come un supermercato, offre la possibilità alle persone e nuclei famigliari in difficoltà, di scegliere i prodotti dagli scaffali in modo autonomo e secondo le loro esigenze reali, evitando sprechi inutili. Da anni gli Empori Solidali funzionano bene in diverse parti della città e provincia.
Come si fa ad accedere? 
L’accesso è consentito tramite l’erogazione di una tessera, sulla quale vengono caricati mensilmente dei punti che consentono l’acquisizione dei prodotti scelti. Il credito da assegnare alla famiglia viene calcolato sulla base della effettiva necessità e composizione del nucleo familiare. I volontari presenti nel market accompagnano le famiglie nella spesa in una prospettiva di educazione alimentare e al consumo. La tessera viene data dai Centri d’Ascolto operativi nel nostro territorio, in base ad un controllo dell’effettiva necessità. Un Centro d’Ascolto sarà operativo anche all’interno dell’Emporio.                 
Dai il tuo contributo!                                                                       
Le situazioni di povertà della nostra parrocchia sono normalmente gestite dal gruppo della S. Vincenzo che si prende cura dei vari tipi di povertà. Per le necessità alimentari la S. Vincenzo fornisce la possibilità di accedere all’emporio. Le altre necessità (bollette, ecc.) le gestisce in proprio.
Per aiutare la S. Vincenzo:
Iban IT 81 L 02008 11782 000102093150 Intestato Società di San Vincenzo
Per aiutare l’Emporio nell’aspetto alimentare e gestionale:
Iban IT73 U 05034 11717 000000003000
intestato a “Parrocchia Esaltazione Santa Croce - Emporio della Solidarietà”.
 
Grazie a tutte le 7 parrocchie, i volontari, la Caritas, le diverse Istituzioni e tutti i donatori che rendono possibile anche nel nostro territorio questo segno di Carità!