UN BAGNO IN MARE

Gli Oceani occupano il 70% della superfice della Terra e il loro ruolo nella tutela della

biodiversità e del clima è assolutamente fondamentale. Negli ultimi decenni, però, lo

sfruttamento del mondo marino da parte dell’uomo, ha subito un’accelerazione devastante

causando la diminuzione di molte risorse e distruzione di habitat. Nei secoli l’uomo ha

considerato l’oceano una fonte inesauribile di risorse marine portandolo ad uno stato di

degrado preoccupante. Le maggiori minacce che interessano gli oceani sono: le attività di

pesca e acquacoltura, l’inquinamento e il cambiamento climatico globale. Nell’incontro

l’analisi delle principali problematiche che gravano sugli oceani e sul nostro Mar

Mediterraneo, e alcune linee guida su come gestire in maniera sostenibile l’ambiente marino

per garantire la sua conservazione e l’utilizzo per generazioni future.

 

Chiara Piroddi è una ricercatrice con più di 15 anni di esperienza nello studio delle dinamiche

di ecosistemi marini, del loro funzionamento e degli impatti antropici associati. Ha una laurea

in Scienze ambientale presso l’Università di Ca’ Foscari (Venezia, Italia), un Master in Scienza

della Pesca presso l’Università della British Columbia (Vancouver, Canada), un dottorato in

Scienza del Mare presso l’Università di Barcellona (Barcellona, Spagna) e due post-dottorati,

uno, presso l’Istituto di Scienza del Mare, Barcellona (Spagna), e l’altro, presso il Centro di

Ricerca della Commissione Europea (Ispra, Italia). Attualmente lavora presso il Centro di

Ricerca della Commissione Europea (Ispra, Italia) dove studia lo stato di salute dei mari

europei (e delle specie che lo popolano), con particolare attenzione al Mar Mediterraneo, per

valutare ed esplorare diverse politiche di gestione per il sostegno delle direttive europee e

internazionali. Ha più di 40 articoli pubblicati nelle principali riviste scientifiche internazionali

ed ha partecipato a diversi progetti di ricerca incentrati sulla biodiversità marina, indicatori

ecologici, la conservazione e la gestione degli ecosistemi marini.